Problemi di tiroide? Se la risposta è si, potresti ottenere degli assegni di importo che varia da 287 a 522 euro. Coloro che presentano una patologia alla tiroide sono sopraffatti da tanti dubbi ed interrogativi. Ad esempio, c’è chi si chiede se può donare il sangue, chi invece si domanda se può avere figli e tanto altro.

Altri ancora invece si chiedono se avendo una patologia alla tiroide, può fare conto di esenzioni dal pagamento del ticket sanitario. Ebbene, in questi giorni è arrivata una notizia che sembra stia rincuorando tutti coloro i quali purtroppo soffrono di problemi alla tiroide.

Problemi di tiroide? L’Inps riconosce degli assegni fino a 522 euro

Nel 2021 sono stati messi a disposizione degli assegni Inps di importo che varia da 287 a 522 euro. Questo bonus in realtà viene disposto nel momento in cui la malattia è talmente tanto grave da andare a compromettere le capacità psicofisiche della persona che ne soffre.

In questo caso, quindi, il paziente potrà contare sul riconoscimento di alcuni benefici economici. Nei casi molto gravi, la Commissione sanitaria legale attribuiti una percentuale di invalidità che ammonta al 100%.

Bisogna sottolineare ancora una volta che questi trattamenti pensionistici vengono attribuiti soltanto in caso di totale inabilità. Tuttavia, anche alcuni pazienti che non presentano gravi forme di malattia possono aspirare a percepire uno di questi bonus.

Ecco che anche chi manifesta una leggera patologia può ottenere degli assegni Inps il cui importo può variare da 287 a 522 euro nel corso del 2021.

L’importo dipenderà dalla percentuale di invalidità che è stata riconosciuta al soggetto. Accade molto spesso che non è proprio il disturbo alla tiroide che determina la condizione di invalidità nel soggetto.

Talvolta anche una grave disfunzione alla ghiandola può andare a compromettere le abilità lavorative del paziente.

Sarà attraverso la visita sanitaria dell’Inps che verrà decretato il grado di infermità e dunque la percentuale di invalidità. Il paziente che ha un’invalidità bassa o media riceverà un importo pari a 287,09 euro.

Chi invece ha un’invalidità totale e dunque è inabile al lavoro può percepire un bonus di importo pari a 522,10 euro.

Tiroide: 12 segnali a cui dovresti prestare molta attenzione