Vaccino Covid Italia, presentato il piano mese per mese. Da dicembre è partita la campagna vaccinale. Questa non è partita solo in Italia, ma in tutta Europa. L’obiettivo è quello di cercare in tutti i modi di fermare i contagi.

La strada ovviamente è ancora molto lunga. Se tutti facciamo il nostro dovere, ben presto potremmo avere ultimi risultati. “Finalmente abbiamo l’arma per vincere la guerra“. Questo quanto spiegato dal Ministro in un colloquio con La Stampa a Dicembre scorso.

“Oggi siamo credo a 2 milioni di somministrazioni”. Su questo totale solo “8 reazioni” avverse “maggiori. Queste hanno tutte consentito in 24 ore alle persone di riprendere una vita normale“. A dichiararlo Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell’Agenzia europea del farmaco Ema.

Vaccino Covid Italia, diverse le fasi di vaccinazioni

E’ stato sottolineato come le fasi delle vaccinazioni siano diverse e vanno rispettate. In caso contrario, ogni sforzo sarebbe vano. È stato così stabilito che i primi a vaccinarsi saranno gli operatori sanitari e anche le persone anziane.

Sono queste le categorie considerate più a rischio. Poi man mano si andrà avanti per raggiungere poi l’intera popolazione.

Per poter raggiungere però i risultati sperati, bisognerà attendere almeno un anno. In questi mesi non dobbiamo fare altro che stare a vedere i risultati ottenuti man mano. L’obiettivo è vedere possibilmente scendere la curva dei contagi. 

Il piano vaccinale mese per mese

Gennaio- Febbraio- Marzo: medici, infermieri, operatori socio sanitari, degenti nelle rsa e ultraottantenni

Aprile- Maggio- Giugno: pazienti con patologie croniche a rischio e immunodeficienza, personale scolastico a rischio e over 60

Luglio-Agosto-Settembre: completamento del personale scolastico, persone con patologie croniche a medio rischio e lavoratori delle forze dell’ordine

Ottobre-Novembre-Dicembre: completamento copertura vaccinale sul resto della popolazione senza alcun vincolo di età o condizioni di salute.

Farmaco anti Covid per chi non può vaccinarsi “E’ un’alternativa salvifica”