Dolore fisico e dolore emotivo, due tipologie di malessere così diverse tra loro ma che hanno in comune molte più cose di quanto si pensi.

Esistono infatti delle situazioni particolari in cui un dolore emotivo può lentamente trasformarsi in un malessere fisico vero e proprio.

Somatizzazione: Il dolore emotivo che si trasforma in malessere fisico

Si chiama somatizzazione ed è appunto la condizione in cui un impulso emotivo tende a trasformarsi in un problema fisico. Esiste, infatti, una stretta relazione tra questi due tipi di dolore diversi. Vediamo insieme alcuni esempi.

Mal di schiena: In molti casi questo tipo di malessere fisico può essere legato ad un peso che stai portando dentro di te da ormai troppo tempo.

Infiammazione della gola: La gola, invece, rappresenta tutti quei tipi di dolore che non riusciamo a tirare fuori. Può trattarsi di un peso o di un dispiacere che non sappiamo a chi confidare.

Acidità di stomaco: I dolori all’apparato digerente ed in particolare allo stomaco sono invece associati a persone che, appunto, non riusciamo a digerire. In generale, questo tipo di malessere compare quando abbiamo a che fare con qualcuno che non ci sta molto simpatico.

Se invece parliamo di malattie vere e proprie, sembra che il diabete sia propenso a colpire le persone che soffrono di solitudine. Ansie e stress, invece, facilitano l’arrivo dell’insonnia, un altro problema che può avere serie conseguenze.

Se soffri di pressione alta, invece, potresti avere seri dubbi riguardo alle scelte che hai fatto e soprattutto riguardo al senso della tua vita.

Forti mal di testa ed emicranie, invece, colpiscono soprattutto le persone nervose e che tendono ad arrabbiarsi spesso. Anche la febbre, a volte, può colpire a causa di un problema emotivo, in particolar modo le persone che si sento sopraffatte dai problemi.

I problemi di artrosi, invece, colpiscono le persone troppo rigide e chiuse, mentre il dolore alle ginocchia può essere causato da un orgoglio che non vuole essere sconfitto.

Ovviamente, non si tratta nè di un’indagine scientifica nè di una ricerca medica. Ognuno somatizza il dolore a modo suo, chi nella testa (con emicranie) e chi nello stomaco (con indigestioni o diarree).

Leggi anche: Tumori vie biliari sintomi e cure