Mal di testa è il fastidio più frequente nella nostra società, dovuto probabilmente dallo stress delle nostre giornate. Vediamo insieme alcuni consigli delle nostre nonne.

Nei tempi antichi , come voi tutti sapete, non c’erano tutte le medicine che troviamo oggi in commercio, che, detto tra noi, alcune curano una cosa e creano problematiche per un altra.

Mal di testa uno dei rimedi che usava la mia nonna erano

acqua e aceto. Si metteva sulla fronte per alcuni minuti e poi si ripeteva l’operazione per circa 10 minuti. L’aceto aveva un effetto calmante sul dolore. Dopodichè si rimaneva ancora per qualche minuto sdraiati. Con me funzionava!

In alternativa, se non si sopportava l’odore dell’aceto, si poteva lenire a quel fastidioso malessere con la patata. Tolta la buccia si tagliavano delle fettine alte circa 1cm e si tenevano premute per almeno 30 minuti.

Altro rimedio che usava la mia nonna era la polvere del  caffè con lo zucchero. In un bicchierino si mescolavano insieme 2 cucchiani di caffè e 1 di zucchero e si mangiavano. Il sapore onestamente non era troppo gradevole per me, infatti preferivo gli altri rimedi.

Ricordo che man mano che crescevo, la mia nonna, ( chissà perchè) mi proponeva nuovi rimedi. Un altro che ricordo era di sdraiarmi sul letto con gli occhi chiusi, quasi in isolamento nella mia cameretta al riparo da ogni rumore. E devo dire che questo rimedio io lo adotto anche oggi che non sono più una bambina.

E poi ne diceva un altro, che io, brrrr…solo a pensarlo mi viene la pelle d’oca perchè l’ho provato una volta ma vi risparmio la mia reazione. Era il limone spremuto in una tazzina di caffè amaro. Eppure era quello che faceva più effetto al mio papà.

Oggi invece ingoiamo pillole su pillole che si, ce lo fa passare, ma poi ci ritroviamo a ” combattere” con una bella gastrite! Eppure basti pensare che tutti i consigli delle nonne, a prescindere da questi per il mal di testa, erano spesso efficaci!

Leggi anche: Piedi freddi sono un sintomo di molte malattie