curiosità

Cremazione: tutto quello che c’è da sapere su questa pratica

Tutto quello che c'è da sapere sulla cremazione: come funziona, come avviene e anche quali sono i falsi miti che è giunto il momento di sfatare

Parliamo di cremazione, una pratica sempre più diffusa nel mondo e anche nel nostro paese. Stiamo parlando della pratica di trasformare il corpo di un defunto in cenere, ovvero in gas e frammenti ossei.

Quanto ne sappiamo davvero di questo pratica? Non se ne parla molto, probabilmente perché si tratta di un argomento un po’ tabù. Ecco tutte le informazioni utili e quali sono i falsi miti da sfatare.

Come avviene la cremazione

Come detto, stiamo parlando di una pratica che negli ultimi anni si è diffusa sempre di più. Siamo soliti pensare che dopo questo processo, il corpo umano venga ridotto in ceneri.

In realtà, ciò che deriva da questa pratica non sono altro che frammenti di ossa che, solo successivamente, vengono ridotti in cenere. Queste ceneri, poi, vengono disposte come è stato richiesto, che sia in un’urna, una sepoltura o sparse da qualche parte.

Durante questo processo, la camera raggiunge una temperatura di 1000° C. Ognuno di questi forni viene realizzato utilizzando alcuni speciali mattoni che non possono essere bruciati da queste alte temperature.

E’ importante ricordare che durante la cremazione, non si possono bruciare due corpi in uno stesso momento. Si tratta, infatti, di una pratica totalmente illegale, se non fosse per una piccola eccezione. Una sola volta nella storia di questo processo, infatti, due corpi sono stati cremati contemporaneamente.

Fu per la particolarità del caso che si concesse l’eccezione alla regola. Una madre e suo figlio, infatti, vennero cremati insieme, dopo una particolare richiesta dei parenti delle vittime.

Tutto questo è per evitare che avvengano scambi di identità che, nel corso della storia, sono stati spesso reclamati. Si tratta in realtà di falsi miti perché risulta davvero impossibile che possa avvenire una cosa del genere.

In alcuni casi, i parenti possono assistere alla pratica. Ogni paese, poi, ha le proprie regole per quanto riguarda le ceneri e l’eventuale possibilità di tenerle in casa o spargerle da qualche parte.

Tags
Loading...

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close