Covid-19 da gennaio il vaccino gratis per tutti ma non obbligatorio. E’ questo l’annuncio dato dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Stando a quanto è emerso, saranno 202 milioni le dosi di vaccino anti-covid Pfizer, che saranno disponibili dal primo trimestre 2021. E’ questo quanto previsto dal piano vaccinale che il Ministro della Salute Roberto Speranza ha previsto in queste settimane.

L’acquisto del vaccino è centralizzato e sarà somministrato in modo assolutamente gratuito a tutti gli italiani. Questa è la promessa del Ministro. Molto probabilmente saranno due le dosi previste per questa vaccinazione.

Priorità a tutti gli operatori sanitari e personale medico che operano negli ospedali, cliniche e nelle Rsa.

Covid-19 da gennaio il vaccino gratis per tutti e non obbligatorio

“Le dosi hanno bisogno di richiamo e non sappiamo di quanto ci sia immunità. Non far coincidere la terza ondata eventuale con la campagna vaccinale“. Sono state queste le parole dichiarate dal Ministro, il quale ha anche aggiunto che l’obiettivo è raggiungere l’immunità di gregge con 40 milioni di italiani vaccinati.

“Sono certo che in un clima positivo ed unitario tutte le istituzioni repubblicane saranno in grado di svolgere un ottimo lavoro. Dobbiamo operare e lavorare tutti insieme per assicurare il pieno successo della campagna di vaccinazione per sconfiggere definitivamente questo terribile virus e per creare le condizioni sanitarie per far ripartire l’Italia. Siamo un grande Paese. Dimostriamo ancora una volta di essere all’altezza delle sfide più difficili”. Queste le parole ancora dichiarate dal Ministro Speranza.

Ma quando arriverà il vaccino?

Si parla di un arco temporale che va dal 23 al 26 gennaio ed in questi giorni dovrebbero arrivare le prime dosi del vaccino Pfizer. E’ stato anche precisato che per la vaccinazione si utilizzeranno spazi aperti, palestre e fiere e non si esclude l’utilizzo dell’esercito.  ù

Grande entusiasmo per l’arrivo di queste prime dosi del vaccino. Gli esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità hanno espresso un giudizio positivo sull’autorizzazione d’emergenza che è arrivata dalla Gran Bretagna.

“È una notizia davvero positiva e ci fa sperare che c’è luce in fondo del tunnel per tutti noi”. Questo quanto dichiarato dalla direttrice tecnica dell’Oms per l’emergenza Covid-19, Maria Van Kerkhove.