Una dieta ad hoc è strategica come cura nel caso di basse difese immunitarie è importante quindi sapere cosa mangiare durante l’influenza. Ci sono diversi cibi che agiscono da veri e propri medicinali in quanto fonte di nutrienti preziosi.

Una dieta specifica si deve inserire nella cura contro le infezioni veicolate da virus. In questo modo si evita il ricorso ai farmaci, che potrebbero indebolire maggiormente il sistema immunitario. È necessario quindi fare il carico di vitamine, antiossidanti e sali minerali per contrastare i sintomi influenzali e guarire più in fretta.

Cosa mangiare durante l’influenza

In caso di influenza è bene seguire un vecchio consiglio della donna è assaporare un brodo di pollo. Questo toccasana non solo è ricco di nutriente ma idrata anche molto. Infatti così si evita che le mucose diventino secche, in più il suo calore facilita la digestione. Si consiglia poi il brodo di pollo contro l’influenza perché mette a disposizione tante proteine e collagene.

Un’ottima ricetta per preparare un gustoso e salutare brodo di pollo prevede di aggiungere alla carne altri ingredienti salutari quali: cipolle, porri, carote, sedano, pepe nero. Si può volendo aggiungere un ingrediente segreto: una grattugiata di rafano.

Questa radice dal caratteristico sapore piccante possiede proprietà anticatarrali, depurative, diuretiche ed antibronchiali. In alternativa si può sostituire con un pizzico di paprika, di cannella o di noce moscata per un booster antiossidante.

Non devono poi mancare in caso di influenza altri cibi salutari come il pesce azzurro ed il salmone. Si tratta di una fonte di proteine, di Omega 3 e di vitamina D.

Per incrementare le difese immunitarie è bene assumere più vitamina C assicurata non solo agli agrumi ma anche dai kiwi. Tra la frutta da preferire quando si è influenzati si consigliano anche le banane. Si raccomanda una banana al giorno per fare scorte di ferro, potassio e fibre agendo così da ricostituente naturale.

Si suggerisce anche la frutta secca perché ricca di vitamina E, Omega 3 e calcio. Questo mix di sostanze nutrienti potenza le difese fisiologiche. Sono inoltre preziosi i funghi contro i sintomi influenzali in quanto contengono selenio e betaglucano, che stimolano globuli bianchi.

Cosa bere quando si è influenzati?

In caso di influenza, oltre a bere una tazza di latte caldo con miele si raccomanda anche una tisana allo zenzero. La radice infatti vanta proprietà antinfiammatorie, perciò è utile per curare la febbre. Inoltre il rimedio è noto contro la nausea.

Per lenire la tosse, la gola irritata, l’infiammazione alle vie aeree sono benefici i centrifugati di frutta che assicurano anche tante vitamine preziose per l’organismo. Meglio scegliere per la preparazione ingredienti quali: arance, pompelmi, ananas, mela, limone, lime, zenzero, finocchio, spinaci.

Non si deve poi dimenticare una costante idratazione. È essenziale bere molta acqua, almeno un litro e mezzo per evitare la disidratazione causata dalla febbre.